Home > blog > Arrivano le agevolazioni "prima casa" per i giovani under 36

Arrivano le agevolazioni "prima casa" per i giovani under 36

28 Giugno 2021

Durante un periodo che ha messo a dura prova il nostro Bel Paese arriva una lieta notizia per i giovani che vogliono comprare la loro prima casa.

Il “Decreto Sostegni bis” che dà il nome al D.L. 25 maggio 2021 n. 73 prevede una serie di agevolazioni molto interessanti che possono far risparmiare diverse migliaia di euro ai giovani nuovi proprietari di casa. Vediamola brevemente nel dettaglio, ricordandovi che per ogni approfondimento potete sempre contattarci o prendere visione del testo integrale del decreto legge.

 

 

1) I BENEFICI

 

Chi comprerà casa non dovrà pagare le fastidiose:

  • Imposta di registro
  • Imposta ipotecaria
  • Imposta catastale

 

Queste imposte, se non lo sapete, sono sempre state obbligatorie. Già da molti anni quella di registro era stata mitigata al 2% sul valore della rendita catastale rivalutata, ora è addirittura azzerata.

I giovani potranno così risparmiare da 1.000€ (era la misura minima) fino a varie migliaia, a seconda appunto della rendita catastale dell’immobile scelto.

 

 

2) I SOGGETTI INTERESSATI e i TERMINI

Se tutti possono aderire al regime di tassazione agevolato per l’acquisto dell’immobile, nella misura del 2% della rendita catastale rivalutata, la norma in questione favorisce solo due categorie di soggetti con i seguenti requisiti:

  • età non superiore ai 36 anni nell’anno in cui si rogita l’immobile
  • ISEE (ovvero l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore a 40.000€ annui.

Il periodo di validità, salvo proroghe, è previsto dal 26 maggio 2021 al 30 giugno 2022.

 

 

3) LA "PRIMA CASA"

Le agevolazioni si applicheranno solo ed esclusivamente per l’acquisto di una prima casa, ovvero:

  • l’abitazione deve avere i requisiti stabiliti dalla legge per essere definita “prima casa” (sono ricomprese tutte le tipologie catastali ad eccezione di quelle A1, A8 e A9). Per capire meglio: non sono ricomprese le case che sono classificate come “signorili”, le “abitazioni in ville” ed i “castelli, palazzi di eminenti pregi storici o artistici”. La spiegazione è abbastanza ovvia: si aiutano i giovani nel loro primo acquisto per determinati immobili.
  • l’abitazione che si vuole fare rientrare nella disciplina esaminata deve essere effettivamente una prima casa

 

La decadenza delle agevolazioni esaminate coincide con quelle solitamente applicabili del 2%, vediamole insieme:

  • se si aliena la casa prima dei cinque anni e contestualmente non si ricompra una nuova abitazione entro 12 mesi
  • se non si vende la precedente prima casa entro 12 mesi da quando si è acquistata la nuova prima casa. Questo significa che è permesso acquistare una prima casa a patto che si alieni entro un anno l’abitazione acquistata con le agevolazioni prima casa

 

Dunque se avete meno di 36 e un'ISEE inferiore ai 40.000€ avete un nuovo bel regalo da utilizzare che, sommato ai tassi davvero bassi dei mutui, costituisce davvero una condizione di estremo vantaggio da utilizzare presto :) ! 

 

 

 

Testo di Riccardo Abrivi.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo volume può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in alcuna forma o con alcun mezzo, elettronico, meccanico, in fotocopia, in disco o in altro modo, compresi cinema, radio, televisione, senza autorizzazione scritta di Meta Immobiliare S.r.l.

Immagine tratta da Freepix

People photo created by pressfoto - www.freepik.com

- www.freepik.com

 


vuoi vendere la tua casa al massimo del valore possibile e in tempi certi?
possiamo aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo, contattaci!

02 5278343    info@metaimmobiliare.com