Home > blog > Come vendere casa senza "svendere"

Come vendere casa senza "svendere"


Anche tu, come tanti, hai paura di vendere la tua casa ad un prezzo troppo basso e di perdere migliaia di euro?

Lavorando da anni in questo settore e assistendo tante persone che avevano paura di “svendere” la propria casa ho compreso quanto questa preoccupazione fosse importante e meritasse una risposta articolata anche per chi, come te, sei approdato a questa pagina in cerca di consigli o di una soluzione.

Per comprendere il fenomeno e capirne la soluzione continua pure a leggere questa pagina: è dedicato appunto per i “privati” e per chi invece voglia affidarsi ad una agenzia (su questo consiglio di vedere COME SCEGLIERE AGENZIA SUPER).

 

Si può dunque vendere casa senza svenderla?

La risposta è assolutamente SI’ e aderiamo vediamo i piccoli ed importanti passi che possono condurre ad un ottimo risultato finale.

 

1- Una corretta valutazione

Una giusta valutazione della tua casa costituisce il primo passo indispensabile per impostare poi i futuri punti.
Sono tante infatti le persone che, per paura di “svendere”, espongono prezzi troppo alti fin dalla pubblicità e purtroppo ottengono l’effetto contrario a quello sperato con il passare del tempo.

 

Ho spiegato questa dinamica in un articolo specifico (L’IMPORTANZA DI UNA CORRETTA VALUTAZIONE), qui riassumo brevemente cosa succede di solito in caso di pubblicazione ad un prezzo troppo altro:

  • saranno vendute altre case analoghe: se il prezzo in pubblicità è esposto a oltre il 15/20% del valore di mercato, molte persone non chiameranno neanche, perché troveranno case simili ma meno costose dove convogliare il loro interesse. Le compreranno prima e la tua continuerà a stagnare nel web sotto gli occhi dei potenziali acquirenti (nuovi e meno recenti). Ancor peggio se si scrive “prezzo trattabile” nella descrizione perché equivale ad una dichiarazione di voler abbattere il prezzo su richiesta dell’acquirente.
  • nel medio/lungo periodo la casa resterà sul web: in mezzo ai vari curiosi che sono venuti a vederla nei primi mesi, pochi saranno davvero interessati a formulare un’offerta. La proposta sarà calibrata sui valori di mercato e non al prezzo troppo alto desiderato (praticamente nessuno è così stupido da pagare qualcosa molto di più, soprattutto senza motivo). Se queste proposte saranno rifiutate, si perderanno i veri interessati e la casa continuerà la sua permanenza sul web.
  • riduzioni di prezzo e vendita a valori più bassi: ormai sfiduciato, dopo molti mesi senza una buona offerta, il venditore si deciderà ad abbattere il prezzo. A volte la riduzione è minima (5.000€) e fa solo sorridere perché in sostanza nulla è cambiato. Quando invece si riporta finalmente il prezzo a quello corretto di mercato, a questo punto si saranno persi molti interessati che hanno già trovato una casa da comprare e dunque, probabilmente mosso dalla fretta di concludere, il venditore accetterà una proposta perfino più bassa dei valori di mercato.

 

Una seria agenzia immobiliare sarà già in grado di fornirti una valutazione oggettiva di mercato. Diffida da valutazioni troppo alte (lo fanno molti solo per ingraziarsi le simpatie del proprietario) o troppo basse (ovviamente la casa si venderà senza fatica e tu perderai solo soldi).

Esiste anche un sistema innovativo, formulato da Meta Vendi Casa - Massimo Vendi Casa, che offre una valutazione certificata, in cui sono esposti i prezzi medi e massimi di vendita oltre ai tempi certi per vendere casa (clicca qui per maggiori informazioni).

 

2- Impostare una efficace strategia di vendita

Se hai trovato il prezzo giusto di mercato, vorrai studiare con l’agente una ottima strategia che ti permetta di vendere molto bene la tua casa (per approfondire: clicca qui per maggiori informazioni).
Senza scendere in troppi particolari (ogni casa avrà una sua strategia unica e personale), indichiamo qui i punti comuni:

  • piccolo margine di trattabilità da aggiungere al valore di mercato
  • scelta dei canali pubblicitari per raccogliere i potenziali acquirenti
  • Eventuale selezione degli stessi
  • supporti professionali per foto e altri strumenti (scarta quindi le agenzie che promuovono le case con foto storte o buie, scattate da telefonini… forse così si lavorava una volta, adesso le cose sono cambiate)

 

3- Gestire le trattative

Considera che la vendita inizia non quando firmi l’accettazione di una proposta ma in realtà prende avvio già dalla pubblicazione del tuo annuncio sul web: il prezzo scelto, il giusto margine di trattabilità, una buona descrizione e le fotografie fanno iniziare il processo.

In seguito sarà molto importante come condurrai la visita e tutto quello che dirai in quella sede. Ogni elemento infatti costituisce una parte essenziale per raccogliere la miglior proposta possibile!

(ho saputo che alcuni agenti immobiliari, dopo aver condotto in modo sereno ed impeccabile visite con potenziali acquirenti, si lasciassero sfuggire un solo commento inopportuno e questo bastasse a far perdere la vendita!)

 

E’ dunque sì una fase delicata, che devi sapere gestire bene per poter aver successo e non svendere la tua casa. 

Il consiglio finale è di certo di affidarsi non a un’agenzia normale, ma a una delle migliori. Sono pochi i professionisti onesti e che lavorano davvero con passione e precisione.  A fronte di una piccola commissione potresti risolvere tutti i tuoi problemi grazie ad un vero professionista! :)

 

Testo di Riccardo Abrivi.

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo volume può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa in alcuna forma o con alcun mezzo, elettronico, meccanico, in fotocopia, in disco o in altro modo, compresi cinema, radio, televisione, senza autorizzazione scritta di Meta Immobiliare S.r.l.

Foto princiaple di freepik: https://it.freepik.com/foto-vettori-gratuito/persone


vuoi vendere la tua casa al massimo del valore possibile e in tempi certi?
possiamo aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo, contattaci!

02 5278343    info@metaimmobiliare.com